Comunicazioni dalla Diocesi...

Vai al link della Diocesi

Scarica la nota informativa

Le celebrazioni (non solo quelle eucaristiche) continuano a essere regolate dalle precedenti norme. In particolare si ricorda e si segnala:
• si faccia attenzione che non si creino assembramenti sia prima che dopo;
• si abbia attenzione al distanziamento e agli spostamenti anche sul presbiterio;
• le mascherine devo essere tenute da tutti e per tutto il tempo della celebrazione;
• per la distribuzione della comunione (solo nelle mani) si prediliga che sia il sacerdote a
passare tra i banchi, dopo aver messo la mascherina e igienizzate le mani;
• il bacio a statue di Gesù Bambino, a reliquie o a oggetti di devozione, non è permesso;
• l’attività dei cori può riprendere con prudenza al fine di sostenere l’assemblea e con specifico distanziamento di 2 metri frontali, mantenendo la mascherina anche durante i canti, essendo maggiore il rischio per droplet; lo stesso vale per eventuali prove;
• il numero della capienza, calcolato nel metro di distanza frontale e laterale per posto, va indicato sulle porte della chiesa. Si fa nota che il numero complessivo va rispettato anche concedendo ai “congiunti” di sedersi vicino (quindi non aumenta la possibilità di capienza totale, semplicemente “sposta” posti pieni o vuoti, ma non ne aggiunge);
• i cortei (funebri o di ogni altro tipo, ad es. Magi) e le processioni non sono possibili.


Il sacramento della penitenza sia celebrato in luoghi ampi e areati, che consentano sia il distanziamento che la riservatezza. Sacerdote e fedele indossino sempre la mascherina.

La visita ai malati da parte dei sacerdoti è possibile con prudenza, previo accordo con i familiari e con alcune attenzioni. Si sconsiglia la visita da parte dei ministri straordinari della comunione

La catechesi, sia per l’iniziazione cristiana che per adolescenti e giovani, è preferibile che continui in modalità a distanza. Nel caso si svolga in presenza si abbia attenzione alla capienza massima dell’aula, tenendo sempre la mascherina e le distanze, evitando contatti tra i presenti o assembramenti, curando pure gli spostamenti.

Le attività di animazione per i ragazzi e adolescenti in oratorio, nel caso si volessero organizzare, devono garantire che non ci sia contatto tra i partecipanti. Per le modalità si possono seguire le indicazioni a suo tempo date per “summerlife”.

La catechesi e gli incontri di formazione per gli adulti (ad esempio anche riunioni per genitori e percorsi per fidanzati) siano in modalità a distanza.

Le riunioni dei consigli parrocchiali sono consigliate in modalità on-line o si fornisca la possibilità di scegliere se intervenire in presenza oppure a distanza.

La libera frequentazione di spazi dell’oratorio (compreso bar, campi, cortili) è sospesa.

Parrocchia S.S. Pietro e Paolo

035 311100

boccaleone(@)diocesibg.it

P.zza SS Pietro e Paolo Apostoli, 3
24125 Bergamo


Parroco: Don Giuseppe Rossi

Oratorio San Giovanni Bosco

035 310376

oratboccaleone(@)yahoo.it

Via Santa Bartolomea Capitanio, 11
24125 Bergamo


Curato: Don Stefano Ubbiali

-->